foto josep sub per sitofoto sito nuovo rosaritafoto_sub_joesito nuovoimg01img02img03img04img05img06img07img08img09img10

progetto

Data evento: 07/01/13 - 31/12/15

Deep Inside: progetto scolastico speciale “Il mare negli occhi del bambino e del ragazzo” di  Rosarita Gagliardi e Alessandro Vergendo.

 

La considerazione su cui si fonda tale progetto è il seguente dato dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità): l’annegamento è la seconda causa di morte al mondo per la fascia di età 4-19 anni, dopo gli incidenti stradali: ogni anno in Italia perdono la vita circa 700 persone e il 40% delle vittime“sapeva nuotare” e ha un’età inferiore a 30 anni!!

Partendo dal principio che il bambino e il ragazzo oltre a saper nuotare e stare a galla - formazione che con grande professionalità viene già ampiamente seguita, svolta e diffusa dagli organi ed enti di promozione e federazioni competenti-  è importante  l’acquisizione di competenze e capacità di autoascolto, autogestione,

autoprotezione e tecniche che lo portano a sviluppare l’Intelligenza Emotiva.

Quest’ultima rappresenta l’insieme delle tecniche volte alla gestione dello stress, dell’ansia, della paura e dell’imprevisto. Si tratta pertanto di un percorso teorico-pratico, svolto al’interno delle scuole(medie e superiori) dove viene anche sviluppata la capacità empatica, lo spirito di condivisione, la solidarietà e assistenza reciproca che, come riflesso conseguente, potrà essere facilmente proiettata anche all’ambiente circostante e nella vita.

Con questa interessante iniziativa, ideata, tutelata e divulgata da Alessandro Vergendo e Rosarita Gagliardi, vengono raccolti anni di esperienza in molteplici attività. A tal proposito, doveroso è ricordare il programma Deep Inside dei medesimi autori ( www.deep-inside.eu) sulla loro esperienza di consuelor sportivi con grandi nomi del mondo nuoto, nuoto pinnato e apnea.

Proprio da queste esperienze teorico e pratiche ( Deep Inside ) legate alle tecniche di rilassamento e autoascolto, respirazione e subacquaticità applicate all’acqua,  oltre alle collaborazioni con  la Guardia Costiera, i Vigili del Fuoco Soccorso Acquatico e i Carabinieri Subacquei nonché all’’educazione e alla conoscenza dell’ambiente marino attraverso le Riserve Marine Protette e l’ Immaginario Scientifico, è stato creato questo percorso unico nel suo genere.

L’obiettivo è interagire nel mondo scolatisco creando una sinergia con Enti ed Istituzioni atta a promuovere la sicurezza in acqua per i bambini/ragazzi delle scuole medie e superiori quindi  una fascia di età compresa tra i 10 e i 18 anni circa.

Il progetto “Il Mare negli Occhi del Bambino e del Ragazzo”proposto all’interno delle scuole/istituti, con il sostegno delle istituzioni prevede, un percorso di formazione teorico/pratico , sostenuto sia da lezioni multimediali sia da lezioni ed esperienze pratiche in piscina e successivamente, con istruttori qualificati e biologi marini, viene data la possibilità di escursioni guidate nei parchi marini protetti alla scoperta del Mare.

Tutti gli istituti scolastici, i comuni, le provincie, le regioni e le Nazioni che attiveranno nel loro territorio il progetto potranno esibire la bandiera della “Carta dei Diritti del Mare”. I ragazzi che parteciperanno alla  formazione diventeranno “Ambasciatori" della Carta dei diritti del Mare. Il riconoscimento sarà rilasciato direttamente dalla commissione del progetto dopo opportuna valutazione. I punti dove sarà esibita la “Bandiera della Carta dei diritti del Mare”  conseguente alla realizzazione della specifica formazione del progetto, sarà segnalata nei principali siti di settore di interesse naturalistico turistico culturale  e sportivo.

Gli interessati al progetto trovano al seguente indirizzo www.rightsofthesea.org tutte le informazioni per attivare il progetto, prenderne parte o collaborare con la sua divulgazione.

Contatti : rightsofthesea@rightsofthesea.org

Fb: Diritti del Mare Rights of the Sea

pagina dedicate al progetto : “Il Mare negli occhi del bambino”

Twitter: Rights of the Sea

 

“Amarsi per essere amati,  rispettarsi per essere  rispettati  , riconoscere e ascoltare per essere riconosciuti e sentiti “